top of page
  • Immagine del redattoreValeria

Deviled eggs in due modi



Siamo nel pieno della settimana Santa e, per quanto le tradizioni cambiano a seconda del luogo, il comune denominatore delle feste Pasquali sono sempre e comunque loro, LE UOVA!


Il libro della settimana scelto da Cook My Books é un libro che parla solo di questo ingrediente, descrivendo nei minimi particolari tutte le tecniche di cottura, declinandole in ricette semplici, classiche e spesso originali e creative.


Egg shop, di Nick Korbee, raccoglie le ricette preparate in un noto ristornate di New York dove tutti i piatti, dalla colazione alla cena, sono incentrati sulle uova.

Noi di Cook My Books abbiamo cercato di selezionare le ricette piú iconiche, creative ed originali, per darvi delle idee per il pranzo di Pasqua e Pasquetta e per divertici un pó con questo ingrediente tanto versatile.


Io ho scelto un classico, le uova ripiene o deviled eggs. Una ricetta che, partendo dal semplice uovo sodo, puó dare spazio a tutta la vostra fantasia. Qui le trovate in due modi, quella classica e con un twist.


Ma poi, chi l'ha detto che é cosí semplice prepare un uovo sodo?

Quante volte vi siete ritrovati con tuorli troppo cotti o ancora troppo liquidi e impossibili da pelare senza portarsi pezzi di albume con il guscio?

Le uova vanno calate nell'acqua bollente o nell'acqua fredda e poi portata a bollore?

O ancora, devono essere fredde di frigo o a temperatura ambiente?


Il nostro autore condivide con noi i segreti ed i trucchi per un uovo sodo perfetto ed io li condivido qui con voi prima di presentarvi le ricette.





Riempite una pentola a ¾ con acqua calda ed aggiungete 1 cucchiaino di sale e un cucchiaino di aceto bianco. Portate a bollore l’acqua e nel frattempo preparate una ciotola con acqua fredda e ghiaccio.


Quando l’acqua inizia a bollire, calate delicatamente le uova, direttamente dal frigorifero, nell’acqua tutte insieme, se avete un cestello per la cottura a vapore, oppure una alla volta con un cucchiaio.


Il livello dell’acqua deve coprire le uova di un paio di centimetri.

Impostate un timer a seconda della cottura desiderata:

- 10 minuti per uova sode ferme

- 8 minuti, se volete il tuorlo piú morbido

- 6 minuti, se volete il tuorlo ancora leggermente liquido


Una volta completata la cottura, sollevate le uova dall’acqua bollente e trasferitele nella ciotola con acqua e ghiacchio.


Lasciate raffreddare completamente.


Consigli per pelare le uova sode.

Prima di tutto, piú vecchie sono le uova, piú sará facile pelarle.

Inoltre, un pizzico di birarbonato nell’acqua di cottura aiuta a rendere il guscio piú friabile.

Infine, é piú facile pelare le uova sotto l’acqua corrente in modo da eliminare ogni frammento di guscio.


Classiche



Per 12 uova


6 uova sode, con il rosso a parte

1 cucchiaio di mostarda di Digione

1 cucchiaio di succo di limone

200 g di maionese

1 cucchiaino di sale

Un pizzico di paprica per guarnire


Tagliate a metá l’uovo sodo ed estraete il rosso d’uovo con il cucchiaino e tenete da parte.

Mettete i tuorli in un robot da cucina insieme agli altri ingredienti e frullate fino ad ottenere una crema.

Trasferite in una sac a poche e riempite i bianchi delle uova sode nello spazio dove era il tuorlo. Guarnite con la paprica e servite.


Con pesto ai carciofi



Per 12 uova

6 uova sode, con il rosso a parte

1 cucchiaio di mostarda di Digione

1 cucchiaio di succo di limone

200 g di maionese

1 cucchiaino di sale

60 g di pesto

60 g di cuori di carciofi tritati (io ho usato carciofi sott’olio)

Pinoli tostati, foglioline di basilico e pecorino grattugiato per guarnire.


Preparare il ripieno delle deviled eggs come sopra, quindi incorporare il pesto ed i carciofi. Guarnire come preferite con pinoli tostati, basilico e pecorino.




148 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page