• Valeria

Hot cross buns dolci e salati

Le vacanze di Pasqua sono iniziate e qui, in Inghilterra, vuol dire solo una cosa:

HOT CROSS BUNS!


Gli hot cross buns sono dei panini dolci e speziati, simili a delle brioches, vengono consumati tradizionalmente il giorno di Venerdí Santo, Good Friday.

Segnano la fine della Quaresima, Lent, perché contengono ingredienti, come il latte o il burro, che non dovrebbero essere consumati durante questo periodo e per questo si mangiano il Venerdí Santo a partire da mezzogiorno, ma ormai si trovano tutto l'anno.


La croce che si disegna sulla parte superiore é un simbolo della crocifissione di Cristo, tradizionalmente composta da una specie di pasta frolla, shortcrust pastry, recentemente costituita da acqua e farina.


Sono sicura che comunque li conoscete un pó tutti, vedo molte versioni in giro tra i vari blog.

Quest'anno per la prima volta ho voluto provarli anche salati e ho giocato un pó con i sapori e con le forme, tenendomi un pó lontano dalla tradizione.


Qui invece li trovate una versione piú classica ma con licoli.


Hot Cross Buns al peanut butter e arachidi salate glassati alla marmellata di arance



Morbida e croccante al tempo stesso, questa versione racchiude molti ingredienti che amo, il peanut butter, l'arancia e la cannella.


Profumatissima e in una veste un pó diversa dal solito, molto simile al nostro Danubio.


Con questa dose avrete circa 15 Hot Cross Buns.


500 g di farina

75 g di zucchero

2 cucchiaini spezie miste (noce moscata, chiodi di garofano e cannella)

1 cucchiaino cannella

7 g lievito di birra disidratato

70 g di burro

50 g di burro di arachidi

100 g arachidi salate e tritate

50 di arancia candita e tritata

300 ml di latte

1 uovo

2 cucchiai di marmellata di arance per glassare


Per le croci

75 g di farina

100 ml di acqua




Nella ciotola della planetaria, mescolate la farina con lo zucchero, le spezie, ed il lievito.

Fate sciogliere il burro con il burro di arachidi ed intiepidite il latte.


Versate metá del latte nella planetaria ed iniziate ad impastare con il gancio a bassa velocitá, aggiungete quindi l'uovo leggermente sbattuto ed il restante latte, poco per volta.


Incorporate il burro all'impasto, aumentando la velocitá e lavorate per 8-10 minuti, fino a che l'impasto inizierá a staccarsi dalle pareti della ciotola.


Rovesciate l'impasto su una spianatoia infarinata ed aggiungete le arachidi e l'arancia candita tritate e lavorate ancora per amalgamare gli ingredienti.


Lasciate riposare fino al raddoppio, in una ciotola infarinata e coperta da un canovaccio.


Trascorso questo tempo, riprendete l'impasto, sgonfiatelo leggermente e tagliatelo in 15 parti piú o meno uguali. Formate 15 palline e adagiatele in uno stampo a cerniera da 28 cm di diametro, leggermente unto e rivestito con carta da forno.


Sistemate le vostre palline in modo che siano abbastanza vicine ma senza farle toccare. Lasciatele lievitare un'ora o fino al raddoppio.


Per fare le croci, mescolate la farina con l'acqua per formare una pasta non troppo liquida.

Inseritela in un sac a poche e formate una croce su ogni pallina.


Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 15- 20 minuti fino a che non avranno assunto un colore dorato.


Nel frattempo, fate sciogliere la marmellata di arance e, quando i buns saranno pronti e fuori dal forno, usatela per lucidarli mentre sono ancora caldi.


Questi buns sono ottimi mangiati il giorno stesso, leggermente tostati con un pó di burro e marmellata di arancia.

Potete peró congelarli e conservarli per un mese circa.


Passiamo alla versione salata.

Erano anni che volevo provarne una e il bacon é stata la prima idea che mi é venuta in mente.

Forse non troppo originale, cosí ho aggiunto il mio amato blue cheese e ne ho cambiato la forma, quasi totalmente.

Pull-apart Hot Cross Buns al bacon e blue cheese



Sono completamente diversi dagli originali ma davvero, davvero buoni, con un sapore a metá strada tra il dolce e il salato.


Per 12 buns


Per il pre-impasto

150 g di farina forte

50 ml di latte

1/2 cucchiaino di lievito di birra disidratato

50 ml di sciroppo d'acero


Per l’impasto

350 g di farina forte piú un pó per lo spolvero

1 uovo

100 g di burro morbido

un cucchiaino di sale

pepe macinato fresco

1 cucchiaino di mostarda wholegrains

Rosmarino e timo freschi tritati

100 g di bacon o pancetta tesa piú 5 o 6 fette per le croci

150 g di blue cheese sbriciolato

150 ml di latte

50 g di marmellata di cipolle rosse

80 g di sciroppo d'acero (per la glassare)






Preparare il pre-impasto impastando tutti gli ingredienti, coprite con la pellicola e lasciate lievitare 12 ore.


Versate la farina nella ciotola della planetaria, aggiungete il pre-impasto ed iniziate a lavorare con il gancio a bassa velocitá.

Aggiungete il latte tiepido poco per volta, quindi l'uovo e continuate ad impastare fino a che gli ingredienti non saranno stati assorbiti.


Aggiungete quindi il burro, un cucchiaio alla volta, la mostarda, le erbe tritate il sale ed il pepe.

Infine aggiungete il bacon tagliato a pezzetti piccoli e lavorate a velocitá piú sostenuta per 8-10 minuti.


Quando l'impasto inizierá a staccarsi dalle pareti della ciotola, spegnete la macchina e rovesciatelo su un piano infarinato. Lavoratelo velocemente con le mani, quindi stendetelo con un mattarello formando un quadrato di 30 cm per lato.


Tagliate il quadrato a metá in lunghezza per avere 2 rettangoli, piú o meno uguali.

Ricavate da ogni rettangolo 6 strisce da 5x15 cm, spalmate ogni striscia con la marmellata di cipolle, distribuite il formaggio ed arrotolatele formando 12 girelle piú o meno uguali.



Sistematele in una teglia rivestita di carta da forno, abbastanza vicine, ma senza farle toccare, e lasciatele lievitare 3 o 4 ore, o fino al raddoppio.


Scaldate il forno a 200° ed infornate per 15 minuti.

Nel frattempo preparate le strisce con il bacon, tagliatele leggermente piú lunghe perché tendono a restringersi in cottura.

Sistematele sopra i buns formando delle croci e rimettete in forno per altri 5-7 minuti, fino a che non saranno croccanti.


Nel frattempo scaldate lo sciroppo d'acero e, quando i buns saranno cotti ed appena usciti dal forno, usatelo per lucidarli e lasciate raffreddare nella teglia per mezz'ora prima di servire.





28 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti