top of page
  • Valeria

Sweet soy pulled chicken

Aggiornamento: 26 gen


Nella settimana in cui si festeggia il Capodanno Cinese, l'inizio dell'anno del Coniglio, non c'é modo migliore di festeggiare se non venire trasportati in un affollato mercato di Hong Kong ed assaporare il tipico street food.


E se il teletrasporto non funziona, permettetemi almeno di aiutarvi almeno con lo street food.


Assaporate questo pollo in un morbido bao, come in questo caso, accompagnato da una julienne di lattuga, o semplicemente con del riso al vapore o del pane.


E soprattutto, seguiteci questa settimana con Cook My Books ed altre meravigliose ricette cinesi con Kwoklyn Wan ed il suo The Complete Chinese Takeaway Cookbook.





Per 4 persone


2 petti di pollo interi (circa 500 g)

80 ml di aceto di riso

160 g di marmellata di mirtilli neri

1 cucchiaino di sale (si puó omettere perché giá c’é la salsa di soia)

1 cucchiaio di peperoncino in scaglie

120 ml di salsa di soia light

50 g di zucchero semolato

375 ml di acqua


Mettete tutti gli ingredienti in una pentola e portate a bollore. Una volta raggiunto il bollore, abbassate la fiamma al minimo, coprite con il coperchio e lasciate cuocere circa 45 minuti, facendo attenzione che non si asciughi troppo il liquido di cottura.

Quando il liquido sará ridotto di due terzi, spegnete il fuoco e lasciate riposare per 15 minuti con il coperchio.

Quindi estraete i petti di pollo dalla pentola e “stracciateli”, tirandoli con una forchetta.

A questo punto dovrebbero essere morbidissimi.

Dopo averli “stracciati”, uniteli al liquido di cottura e servite.





Per 12 bao (ricetta da: Mooncakes and Milk Bread di Kristina Cho)

300 g di farina 00

50 g di zucchero

1 cucchiaino di lievito di birra disidratato

½ cucchiaino di lievito chimico in polvere (non vanigliato)

160 g di acqua tiepida

1 cucchiaino di olio dal sapore neutro (semi)


Nella ciotola della planetaria con il gancio, mescolate la farina, lo zucchero, i lieviti ed il sale.

Iniziate a versare l’acqua a velocitá bassa fino ad ottenere un composto grezzo, quindi passate ad una velocitá sostenuta e lavorate per 8-9 minuti fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo.

Trasferite l’impasto su un piano da lavoro infarinato e lavoratelo con le mani velocemente, tirando e stringendo le estremitá per lisciarlo, ottenendo una palla.

Fate lievitare l’impasto in una ciotola unta e ricoperta con la pellicola per un’ora e mezza o fino al raddoppio. Alternativamente potete farlo riposare un minimo di 6 ore o tutta la notte in frigorifero.

Dopo il riposo, sgonfiate l’impasto con le mani e trasferiteno su un piano infarinato.

Tagliate 12 quadrati di carta da forno di 10 cm per lato. E 12 rettangoli di circa 10x5 cm.

Dividete l’impasto in 12 palline uguali, pirlatele una per volta, tirando le estremitá verso il basso, lisciando la superficie.

Con il matterello, stendete ogni pallina, dando una forma ovale, quindi ripiegatele a metá, separandole con il piccolo rettangolo di carta da forno.

Sistemate ogni pallina sui quadrati di carta da forno e fateli riposare, coperti da un telo umido per 45 minuti circa.

Preparate lo steamer di bambú per la cottura, posizionandolo su una pentola con acqua sufficiente a tenere la bollitura per il tempo sufficiente alla cottura e larga piú o meno quanto lo steamer, in modo che tutta la superficia venga raggiunta dal vapore.

Sistemate i buns con la carta da forno nei cestelli, con almeno 3 cm di distanza tra loro. Se non riuscite a cuocerli tutti insieme, lasciateli nel frigo per evitare che crescano troppo.

Cuocete per 10 minuti, spegnete il fuoco e lasciateli riposare ancora sulla pentola per 5 minuti, per evitare che si sgonfino.

Trasferiteli delicatamente su un piatto e lasciateli raffreddare ancora 5 minuti.






80 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page