• Valeria

Capesante al forno con lenticchie e pancetta al vino rosso


Vorrei dirvi che, non appena ho visto questa ricetta sul libro THE PIE ROOM di Calum Franklin, mi é cascata la mascella tanta é la bellezza di queste pies.


Le lenticchie sono un legume che mangio tutto l'anno con particolare piacere, sicuramente il mio preferito ma, con l'avvicinarsi delle feste natalizie, questo legume assume ancora piú fascino.


Secondo la mia dolce metá, queste pie sarebbero divine anche senza capesante, tanto sono buone le lenticchie, ma la loro presenza aggiunge valore alla ricetta, crea continuitá vista la forma e le rende un antipasto elegante e ricercato.


Prestate attenzione a tutti i tempi di riposo, importanti per mantenere la forma e la croccantezza del guscio.

Tutto il resto é as easy as pie...



Per 6 persone


150 g di lenticchie verdi secche

400 g di pasta sfoglia

2 cucchiai di olio d’oliva

1 scalogno pelato e a dadini

1 carota pelata e a dadini

1 spicchio d’aglio pelato e tritato

400 g di polpa di pomodoro

500 ml di brodo di manzo (per me vegetale)

150 ml di vino rosso

150 g di pancetta a dadini

10 g di fresco rosmarino tritato

5 g di timo fresco tritato

6 capesante grandi con la loro conchiglia

1 uovo sbattuto

Sale


Mettete a bagno le lenticchie in acqua fredda per un’ora, coperte.


Stendete la pasta sfoglia fino ad uno spessore di 1 cm. Utilizzando i gusci delle capesante come guida, ritagliate la pasta sfoglia un terzo piú grande del guscio.

Sistemate le conchiglie di sfoglia su una teglia foderata da carta da forno e lasciate riposare in frigorifero.


In una pentola media, scaldate un cuccchiaio d’olio a fuoco medio. Aggiungete lo scalogno, la carota ed un pizzico di sale. Lasciate cuocere per 5 minuti fino a che non saranno ammorbidite.


Aggiungete l’aglio e cuocete un altro minuto. Unite i pomodori e lasciate cuocere ancora per 10 minuti.

Quindi versate il vino ed il brodo e portate a bollore.


Scolate le lenticchie ed unitele al sugo portando nuovamente a bollore.

In una padellina a parte, fate scaldare il restante olio e soffriggetevi la pancetta per 2-3 minuti. Quindi unitela alle lenticchie.


Continuate la cottura fino a che il liquido non si é ritirato ed il sugo ristretto. Assaggiate per verificare la cottura delle lenticchie ed, eventualmente, aggiungete un poco d’acqua e continuate la cottura.

A fine cottura aggiustate di sale ed aggiungete le erbe.

Togliete dal fuoco e fate raffreddare le lenticchie completamente.


Utilizzando un cucchiaio, separate le capesante dalle conchiglie cercando di recuperare tutta la carne, anche i coralli.

Lavate le conchiglie sotto l’acqua corrente ed asciugatele con la carta da cucina.


Spennellate la parte esterna delle conchiglie con l’uovo sbattuto, poi giratele e riempitele con le lenticchie.

Adagiate le capesante sopra le lenticchie e conditele con un pizzico di sale, riempite i bordi con altre lenticchie in modo da livellare il ripieno.

Coprite con la sfoglia e ripiegate la parte eccedente sui bordi della conchiglia spennellata con l’uovo, premendo con le dita per farla aderire.

Spennellate anche la superficie di pasta con l’uovo.


Arricciate un canovaccio all’interno della teglia, per fare in modo che le conchiglie ripiene non si capovolgano e stiano dritte, e mettete in frigo per 20 minuti.


Preriscaldate il forno a 200C.


Con un coltello appuntito, praticate dei tagli non profondi sulla sfoglia per ricreare l’effetto della vera conchiglia e cuocete in forno per 20 minuti.


Fuori dal forno, lasciate raffreddare per 5 minuti prima di servire.



64 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti