• Valeria

Soda bread with a twist



Dopo un lungo periodo di silenzio, ho deciso di dare una risploverata a questo blog e riprendere in mano le mie passioni.

Vediamo quanto dura stavolta. Bare with me.


Oggi é San Patrizio e quindi, quale ricetta migliore se non un bel soda bread per ricominciare.

Ma non un soda bread tradizionale.

La ricetta é talmente semplice che si presta a diverse interpretazioni e variazioni sul tema.


Soda bread

Gli ingredienti del soda bread tradizionale sono farina, bicarbonato, latticello e sale.

L'acido del latticello reagisce con il bicarbonato funzionando da agente lievitante, da qui il nome di soda bread.


È un pane che non richiede tempi di lievitazione e non deve essere impastato. È talmente veloce da fare che in un'ora é pronto, a partire da zero.


Il profondo taglio a croce sulla superficie permette al calore di arrivare direttamente al centro, aiutando la cottura.


Twist

Il mio soda bread, oltre agli ingredienti sopra citati, é insaporito dall'aggiunta di cheddar e cipolle disidrate in scaglie, un pochino di burro per ammorbidirlo ed un cucchiaio di avena sulla crosta per dargli un tocco ancora piú rustico.


Soda bread con cipolle e cheddar


Ingredienti


500 g di farina forte

400 g di latticello

un cucchiaino di sale

un cucchiaio di bicarbonato

30 g di cipolle disidratate in scaglie

30 g di cheddar grattugiato

30 g di burro fuso

un cucchiaio di fiocchi d'avena


Procedimento


Preriscaldare il forno a 200° C. Fate scaldare anche una pentola di ghisa con il coperchio dove farete cuocere il pane.


Mescolate in una ciotola la farina, il sale ed il bicarbonato. Fate una fontana al centro ed aggiungete le cipolle, il cheddar, il latticello ed il burro sciolto.

Mescolate con una spatola fino a che l'impasto non inizia a stare insieme.


Rovesciate su un piano infarinato e, senza impastare, formate una palla.


Praticate un taglio profondo a croce sulla superficie della palla con un coltello affilato e cospargete con i fiocchi d'avena.


Trasferite la pagnotta su un foglio di carta da forno.


Facendo attenzione a non scottarvi, calate il pane nella pentola che avete scaldato nel forno e coprite con il coperchio.


Fate cuocere con il coperchio per i primi 25 minuti.


Passato questo tempo, sollevate il pane aiutandovi con la carta da forno, sempre facendo attenzione a non scottarvi, e finite la cottura appoggiando il pane direttamente sulla grata del forno, abbassate la temperatura a 180° C e lasciate cuocere ancora 15 minuti o fino a che la crosta non é dorata e croccante.


Finita la cottura, trasferite il pane su una gratella per farlo raffreddare.

Fatelo raffreddare completamente prima di tagliarlo.


Servitelo con una zuppa, uno stufato o semplicemente con un chutney o un pó di miele.



Quanto si conserva

Questo tipo di pane tende a seccarsi molto velocemente. È meglio consumarlo il giorno in cui é stato cotto ma si conserva bene anche il giorno dopo se lo tenete chiuso in un sacchetto per alimenti.

Potete anche congelarlo ma meglio scongelarlo a temperatura ambiente.





41 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti