• Valeria

Red rice pancakes and bacon wrapped Kelewele

Updated: Jul 28


English version below


Continuiamo il viaggio in Africa Occidentale e Mtchallenge Taste the world, attraverso il riso rosso.

Con questa seconda ricetta mi sono concessa una piccola "licenza poetica".

In fin dei conti i nostri Gullah Gheechee sono stati impiantati sulla costa meridionale atlatica degli Stati Uniti e fanno i conti con una diversa cultura, trasformando la propria in qualcosa di unico.

Per cui, perché non unire il riso rosso ad un grande classico della cucina americana e farlo diventare un piatto diverso, ma che conservi comunque gli stessi sapori.

Cosí ho pensato che, nel caso remoto, dovesse avanzare del riso rosso, potrebbe diventare la base per la colazione del giorno dopo.

D'altronde, anche qui in UK, esiste un piatto a base di riso, il Kedgeree, preparato con gli avanzi, che si mangia a colazione ma, parlando di Commonwealth, in questo caso i sapori sono indiani.

Ma qui siamo in America, per cui il primo pensiero si é posato sui pancakes.


Il resto lo ha fatto il caso. Sono andata a comprare della verdura e ho trovato i platani, molto diffusi nella cucina africana.


Il Kelewele (si pronuncia kay-lay-way-lay) é una ricetta tipica del Ghana, un cibo da strada buonissimo e velocissimo da fare.

É a base di platano, che deve essere maturo ma non troppo, altrimenti assorbe troppo olio in frittura, tagliato a rondelle o a bastoncini, condito con una miscela di spezie e poi fritto.

Di base si utilizzano zenzero, peperoncino e sale ma, volendo possono essere aggiunte diverse spezie, come i chiodi di garofano o la cannella.

É ottimo servito con arachidi tostati.


Nell'insieme, la ricetta ha funzionato benissimo.

I pancakes sono buonissimi anche da soli, il riso mantiene la sua consistenza e resta integro, proprio come lo volevo.

Sono riuscita a farne mangiare 2 anche a Giulia, cosa che mi ha quasi fatto commuovere, visto che si rifiuta di mangiare qualsiasi cosa diversa dalla sua normalitá e, soprattutto, qualsiasi cosa contenga ingredienti di colore verde, proibito dalla sua alimentazione.





Per circa 9 pancakes

300 g di riso rosso cotto

4 cucchiai di farina 00

2 uova medie

2 cucchiai di latte

2 cucchiaini di burro di arachidi

1/2 cucchiaino di sale

1 cipollotto tritato

un ciuffo di timo fresco

pepe


Per kelewele

2 platani maturi

10-12 fette di streaky bacon a fette sottili (o pancetta tesa)

1 spicchio d'aglio tritato

1/2 cipolla tritata

1 cm di radice di zenzero tritata

1/2 cucchiaino di peperoncino di Cayenne in polvere

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

1/2 cucchiaino di chiodi garofano in polvere

il succo di 1/2 limone

1/2 cucchiaino di sale

1 o 2 cucchiai di arachidi tostate





Per prima cosa preparate la pasta che servirá per marinare il platano.

In un pestello, riducete in pasta l'aglio, la cipolla e le spezie con il succo di limone. Potete usare anche un frullatore.


Sbucciate i platani e tagliateli a bastoncini lunghi circa 5 cm.


Mettete il platano in una ciotola e aggiungete la pasta precedentemente preparata. Mescolate in modo che le fette di platano siano uniformemente ricoperte e lasciate a marinare per mezz'ora.


Tagliate le fettine di bacon a metá o in tre, dipende dalla lunghezza, avvolgete ogni pezzo di platano con un pezzo di bacon.


Il kelewele andrebbe fritto in olio profondo ma, essendo questo avvolto nel bacon, meglio utilizzare il forno in questo caso.

Scaldate il forno a 200C, sistemate le fettine di platano su una teglia e cuocete per 20 minuti.

Io l'ho cotto nella friggitrice ad aria, diventata ormai la mia compagna inseparabile.

Se l'avete anche voi, preriscaldate a 190C e cuocete per 8 minuti girandoli a metá cottura.




Nel frattempo preparate i pancakes.


Io ho immaginato questa ricetta utilizzando gli avanzi del riso che trovate qui.

Nel caso non dovesse avanzarvi, otterrete 300 g di riso rosso cotto con queste dosi: 100 g di riso basmati, 2 cucchiai di burro, 1/2 cipolla piccola tritata, 1/2 spicchio d'aglio tritato, 100 g di passata di pomodoro, 225 ml di acqua, un pizzico di sale e un pizzico di zucchero. Per la cottura procedete come nel link indicato in alto.


In una ciotola capiente, sbattete le uova con il latte, la farina, il sale e il pepe.

Unite al composto di uova il riso cotto, il burro di arachidi e le erbe tritate e mescolate in modo che il riso sia completamente ricoperto.


Scaldate una padella antiaderente, ungetela leggermente con olio di semi. Utilizzate un dosatore per il gelato, cuocete i pancakes schiacciando leggermente l'impasto con il dorso di un cucchiaio per schiacciarli dandogli una forma tonda.

Cuocete un paio di minuti per lato.


Servite i pancakes con il kelewele e gli arachidi tostati.




Because the Red Rice is the result of the union between two different cultures, creating a very unique tradition of its own, the idea here is to blend the Red Rice, from Gullah Gheechee culture, with a recipe that reminds me of American traditions. Also, I really love street food, so I blend it in.

Make about 9 pancakes

300 g cooked red rice

4 tbsp flour 00

2 medium eggs

2 tbsp milk

2 tbsp peanut butter

½ salt

1 spring onion, chopped

A handful of thyme, chopped

Pepper

Kelewele

2 ripe plantains

10-12 streaky bacon rashers

1 cloves garlic, chopped

½ onion, chopped

1 cm ginger, chopped

½ tsp Cayenne pepper

½ tsp cinnamon powder

½ tsp gloves

½ lemon juice or water

½ tsp salt

1 or 2 toasted peanuts

To make the plantains marinade, blend the onion, garlic, ginger and spices using a food processor or a mortar, adding enough lemon juice o water to make a paste.

Cut both ends off the plantains and eliminate the skin, the cut them in longitudinal pieces, 5 cm long.

Toss the plantains and the spices mixture and set aside for about 30 minutes.

Cut the bacon stripes in 2 or 3 pieces, depending on the length, and wrap the plantains pieces.

Kelewele should be deep fried but, as this one is wrapped with bacon, I preferred to bake it. I used the air fryer, pre-heated at 190C and cook them for 8 minutes.

If you are using the oven, pre-heat at 200C and bake them for 15-20 minutes, turn them halfway through.

To make the pancakes.

Beat the eggs with milk, flour, salt and pepper in a shallow bowl.

Pour in the cooked rice, peanut butter and the herbs, and mix to combine.

Heat a pancake pan and spray it with oil.

Spoon the rice mixture one spoon at a time and flat it with the back of the spoon, making the pancakes round shaped.

Cook them 2 minutes, each side.

Once the pancakes are cooked, serve them with the kelewele, still warm.

I created this recipe to use the Red Rice leftovers but, if don’t have any, to make 300g of cooked rice, you will need 100g basmati rice, 2 tbsp butter, ½ chopped onion, ½ garlic cloves chopped, 100g tomato sauce 225 ml water, one pinch of salt and one pinch of caster sugar.


Con questa ricetta partecipo alla prova creativa di Mtchallange - Taste the world



71 views4 comments

© 2023 by Salt & Pepper. Proudly created with Wix.com