• Valeria

Tart al rabarbaro e vaniglia



Per celebrare la frutta durante tutto l'anno, ecco l'ultimo lavoro di Martha Stewart.


Insieme ad Alessandra e le signore del Cook my books, questa settimana presentiamo Fruit desserts che, non sará proprio originalissimo come libro, ma ha il marchio di Martha e solo per questo vale la pena di essere sfogliato.


Negli anni abbiamo imparato che con lei non si sbaglia mai, le ricette sono una piú golosa dell'altra ma io ho scelto questa tart al rabarbaro perché lo adoro.


Anche se, tecnicamente, si tratterebbe di una verdura, il rabarbaro viene spesso utilizzato come frutta e con la frutta in molte ricette dolci.

Il suo sapore un pó amarognolo lo rende un ingrediente perfetto se non vi piacciono i dolci troppo dolci ed il suo splendido colore dona sempre un effetto scenico.


Un pó difficile da trovare forse in Italia ma, se siete abbastanza fortunati, vi invito a provare questa semplice tart e non ve ne pentirete.




Pasta brisée

300 g di farina

15 g di zucchero

Un pizzico di sale

225 g di burro freddo a pezzetti

1 bicchiere di acqua ghiacciata


200 g di zucchero

15 g di maizena

1 pizzico di sale

1 baccello di vaniglia aperto, i semi rimossi

450 g di rabarbaro tagliato a metá per la lunghezza e in pezzi di circa 2 cm

30 ml di succo di limone

1 uovo grande leggermente battuto

Zucchero semolato per lo spolvero


Per la pasta brisée.

Unite nella ciotola di un robot da cucina, lo zucchero, la farina ed il sale. Aggiungete il burro e lavorate in modalitá “pulse”, fino ad ottenere un composto sabbioso.

Se non avete un robot da cucina, ottenete lo stesso risultato, lavorando il burro ed il mix di farina con la punta delle dita.

Versate sul composto 3/4 dell’acqua e lavorate ancora qualche secondo fino a che il composto non sta insieme.

Se l’impasto é troppo secco, aggiungete altra acqua, un cucchiaio alla volta, fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Formate una palla ed appiattitela leggermente, avvolgetela con la pellicola e fatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Pre-riscaldate il forno a 190C. Rivestite una teglia con carta da forno, stedete la pasta brisée in un rettangolo di 25x30 cm o un cerchio di circa 25 cm di diametro.

Trasferite in frigo per 15 minuti.

Nel frattempo mescolate lo zucchero con la maizena ed il sale. Aggiungete i semi di vaniglia e lavorate con le mani per distribuirla uniformemente.

Unite infine il rabarbaro ed il succo di limone e mescolate.

Distribuite il rabarbaro sulla pasta brisée, lasciando 1,5 cm dal bordo. Ripiegate il bordo, coprendo parzialmente il ripieno, spennelleate con l’uovo sbattuto e spolverate con lo zucchero.


Infornate per 45 minuti.

Utilizzate un pennello per glassare con i succhi della cottura. Lasciate riposare per 30 minuti prima di servire.




30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti