• Valeria

Have yourself a Merry little Christmas

Oggi é la Vigilia di Natale e voglio augurarvi un Natale sereno, in salute, con una speranza per il futuro che sia meglio di quello che ci lasciamo alle spalle.


Per molti, se non per tutti, sará un Natale diverso, piú raccolto, piú sommesso, ma non per questo piú triste.


Con Mag About Food a MTChallange vi abbiamo accompagnato con una bevanda calda e avvolgente come un abbraccio ogni giorno, con il Calendario dell'Avvento e A hug in a mug.


Oggi tocca alla mia ricetta.


Wassail e mince pies alle nocciole


In Somerset, una regione a Sud Ovest di Inghilterra, zona dalla ricchissima produzione di mele, si racconta un’antica leggenda. Durante la notte del 24 dicembre, la Vigilia di Natale, un uomo offre l’ultima tazza di mulled cider agli alberi di mele del suo frutteto. Come ricompensa per questo gesto, lo spirito dell’albero di mele piú antico, Apple tree man (l’uomo dell’albero di mele), gli rivela la posizione di un tesoro sepolto.


Questa leggenda ricorda un rito di origine Anglo-Sassone, il Wassailing, ma ancora praticato in alcune zone d’Inghilterra. Le persone si riuniscono nel frutteto ed offrono agli alberi canti e balli, bevendo mulled cider, con la speranza che la produzione di mele dell’autunno successivo sia abbondante.


Non sorprende quindi che questa calda e speziata bevanda ci ricordi cosí tanto il Natale e che sia presente in ogni casa e mercato natalizio inglese.

Accompagnamo una tazza fumante di Wassail con delle classiche mince pie, ma con un twist.





Wassail (Mulled cider)




1 l di sidro o succo di mela

2 mele Bramley

2 cucchiai di zucchero di canna

3 fette di arancia

12 chiodi di garofano

2 anici stellati

2 stecche di cannella

1 cucchiaino di pepe di Jamaica in polvere

2 cm di radice di zenzero

60 ml di rum


Scaldate il forno a 180° C .

Lavate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a fette spesse. Sistematele su una teglia foderata di carta da forno e spolveratele con lo zucchero di canna. Infornate per 30 minuti o finché non saranno caramellate.

Nel frattempo steccate le fette di arancia con i chiodi di garofano, 4 per ogni fetta. Mettetele in una pentola con il resto degli ingredienti, meno il rum, e portate a leggero bollore.

Quando le mele arrostite saranno pronte, aggiungetele al sidro e lasciate sobbolire ancora un paio di minuti.

Togliete dal fuoco, aggiungete il rum, date una mescolata e servite subito.


Mince pies alle nocciole




Dosi per 12 pies

250 g di farina, piú extra per lo spolvero

100 g di nocciole tritate finemente

75 g di zucchero a velo, piú extra per decorare

140 g di burro freddo tagliato a cubetti

1 uovo

400 g di mincemeat

La buccia grattuggiata di un’arancia


Mincemeat

125 g di mela Bramley grattuggiata

75 g di albicocche secche tritate

75 g di mirtilli rossi canditi

150 g di buccia di cedro e arancia canditi e tritati

200 g di uva passa

La buccia grattuggiata ed il succo di un’arancia

150 g di zucchero

110 g di burro

4 cucchiai di rum

1 cucchiaino di pepe di Jamaica in polvere

1 cucchiaino di cannella in polvere

½ cucchiaino di zenzero in polvere


Fate il mincemeat almeno un giorno prima.

Fate sciogliere il burro in una pentola a fuoco dolce. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e lasciate cuocere per qualche minuto, sempre mescolando, fino a che lo zucchero non si é sciolto e tutti gli ingredienti sono amalgamati.

Conservate in barattoli sterilizzati. Si conserva fino ad un mese.




Per la pasta frolla alle nocciole.

Mettete la farina, metá delle nocciole, il burro e lo zucchero a velo in un robot da cucina ed azionate le lame in modalitá “pulse” fino ad ottenere un composto sabbioso.

E’ possibile fare quest’operazione anche a mano ma sará un pó piú lungo.

Separate il tuorlo dall’albume ed aggiungete il primo alla farina, insieme a 1 o 2 cucchiai d’acqua, azionando le lame fino a che l’impasto non inizia a stare insieme.

Spolvetare una spianatoia con un pó di farina e rovesciatevi l’impasto. Lavoratelo velocemente con le mani, finché non é liscio.

Appiattitelo leggermente, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per 30 minuti.

Scaldate il forno a 200 ° C.

Riprendete l’impasto dal frigo, stendetelo su una spianatoia infarinata fino ad uno spessore di una moneta da 1 euro.

Utilizzate un tagliapasta da 10 cm di diametro per ricavare 12 basi con cui fodererete una teglia da 12 muffins.

Con il restante impasto ricavate 6 cerchi da 8 cm di diametro e 6 stelline.

Riempite i gusci delle pie con il mincemeat e la buccia d’arancia.

Mettete le restanti nocciole in un piatto, sbattete leggermente l’albume e spennellate i coperchi delle pie, quindi ripassateli nella granella di nocciole e ricoprite le pie, premendo leggermente sui bordi per sigillare.

Infornate per 20 minuti o finché non saranno croccanti e dorate.

Una volta cotte, lasciatele raffreddare nello stampo per 5 minuti, quindi trasferitele su una gratella e lasciatele raffreddare completamente.

Prima di servire, spolveratele con lo zucchero a velo.

Nota. Si conservano in un contenitore a chiusura ermetica per 3 giorni.

La quantitá di mincemeat ottenuta con questa ricetta sará circa il doppio di quella necessaria per riempire 12 pies.


Vi lascio con un video in cui vi mostro in cosa consiste il rito del Wassail che, ancora oggi, viene celebrato in molte zone d'Inghilterra.



Fonte: National Trust website

17 views0 comments

© 2023 by Salt & Pepper. Proudly created with Wix.com