• Valeria

Confettura di fragole, rabarbaro e dragoncello cotta in forno

Non sono tipo da marmellata, devo ammettere.

Odio passare ore davanti al fornello a mescolare, rimestare. mescolare.

E non sono mai sicura di quando sia pronta, anche con la prova piattino, sono sempre indecisa e, spesso, finisco per cuocerla troppo.


In piú qui a Bath, difficilmente trovo frutta freschissima e locale. Spesso viene comunque da altri paesi, passando ore nei frigoriferi e non mi fido troppo.


Certo, le fragole e, in generale, tutti i berries qui sono buonissimi e durano a lungo.

Mi costano una fortuna e non capisco perché. Piú una cosa é locale, piú costa quando dovrebbe essere il contrario.


Peró poi finisce sempre che qualche barattolo ci esce, é piú forte di me.


Questa volta volevo fare un esperimento, anche se non me lo sono inventata io.


Io adoro il sapore della frutta arrositita, lo zucchero che caramella e rende tutto piú profumato.

Mi sono chiesta se fosse possibile ricreare questo sapore in una confettura ed ho scoperto che, non solo é possibile, ma risolve anche il problema del mescolare e rimestare.


Attenzione peró alla teglia che utilizzate, che sia abbastanza capiente e con bordi alti, altrimenti vi ritroverete, come me, a grattare caramello dal fondo del forno.


Confettura al forno di fragole, rabarbaro e dragoncello




Ingredienti per 3 barattoli circa


400 g di fragole mature

200 g di rabarbaro

una mela verde

300 g di zucchero di canna

1-2 rametti di dragoncello fresco

il succo di un limone




Lavate e mondate la frutta.

Tagliatela a pezzi piuttosto grossi, circa 2 cm per lato.

Ponete la frutta con lo zucchero, il dragoncello ed il succo di limone in una ciotola con il coperchio e lasciatela macerare almeno un paio d'ore o tutta la notte.


Preriscaldate il forno a 180°.

Rivestite una teglia dai bordi alti con carta da forno e distribuitevi la frutta in maniera uniforme eliminando il rametto di dragoncello.

Cuocete per circa un'ora- un'ora e mezza mescolando ogni 20 minuti circa.

Il tempo di cottura dipende dal tipo di teglia che utilizzate e dalla quantità di acqua che contiene la frutta. La marmellata sarà pronta quando la maggior parte del liquido si sarà assorbito ma attenzione a non cuocere troppo altrimenti il caramello potrebbe bruciarsi.





Una volta cotta, versate la confettura nei barattoli sterilizzati in precedenza, aiutandovi con un mestolo. Attenzione alla teglia che scotta!


Chiudete i barattoli e fate abbassare la temperatura del forno a 130°.

Infornate i barattoli chiusi per 11-12 minuti per una pastorizzazione casalinga.




18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti